Orzo.

orzobimboIo l’orzo non l’ho mai sopportato. Non mi è mai piaciuto, neanche quando ero bimbo come l’omonimo baby protagonista sdentato del vecchio barattolo pieno d’omonimo orzo. Non l’ho sostituito al caffè neanche quando eccessi d’ansia hanno reso complesse le mie giornate. No, l’orzo e io non ci siamo mai amati, ma neanche cercati e quasi mai  incontrati.

L’unica eccezione la faccio, mi si perdoni la banalità, quando il cereale protagonista del post è utilizzato per distillare la birra e le birre più buone le ho bevute, nel corso dell’ultimo anno,  seduto al tavolo dello studio di Diego insieme ad Antonio,  Alfredo, Mariangela, Marta, Antonella, Bobo, Mic, Vic, Paola, Achille, Alessandro e al titolare di studio (più altri altrettanto cari amici a rotazione).

killer_tovaglietta_E’ anche durante una di quelle sere che è nato “Orzo”, facile anagramma di Zoro, titolo breve ma succoso.

Cos’è Orzo? Orzo è un contenitore web mattutino dentro al quale ci sono Diego, la sua telecamera, un paio di pc, un po’ di amici a dare una mano e gli ospiti del giorno. Ai citati si aggiungono ad ogni puntata i circa 400 spettatori, molti dei quali protagonisti della chat che scorre parallela, a volte non solo visivamente,  al video. E’, in estrema sintesi, uno streaming video che “va in onda” qui (quasi sempre)  il martedì e il venerdì a mezzogiorno.

chat_orzoIl tutto è organizzato e pensato da Diego (con annessi e connessi)  ed è a impatto ambientale pari quasi a zero (la tecnologia applicata e la carta utilizzata per “scalettare” la trasmissione sono davvero ai minimi sindacali).  Non sto ad elencare gli ospiti che hanno fino ad ora scalato i dieci piani del grattacielo vintage di Via Colombo 112. Si fa prima a guardare le repliche.

Perchè questo post e perchè ora? Per chiarirMI le idee. Perchè, come per ogni cosa che si inventa Diego, non ho mai il tempo di ragionarci su e di capire bene che sto a fa, nè a priori nè a posteriori. Di solito non è un male, anzi. Ma stasera mi andava di scrivere e tant’è.

Ps: domani viene a trovarci Bersani (spero senza piattaforma che la stanza è piccola). Ci si vede in chat.

Annunci

Toilette pour femmes

Chirac, Berlusconi e il suo bidet (by Excite.it)

“Caro Jacques, vedi questo bidet? Tu neanche immagini quante paia di chiappe ha ospitato!”. Questo e altri virgolettati sono presenti da ieri sul quotidiano francese L’Express e, come gran parte delle news “scandalo-politiche” degli ultimi mesi, riguardano il nostro premier. Si tratterebbe, di preciso, di uno scambio di battute tra Berlusconi e Chirac avvenuto in alcune delle ville del Cavaliere.

L’ex presidente della Repubblica francese (in carica dal 17 maggio 1995 al 16 maggio 2007), in visita presso una delle residenze di Berlusconi (e senza la propria first-lady, precisa L’Express), avrebbe infatti recentemente confidato a un “visiteur” i suoi “souvenirs” relativi “al nostro chiacchieratissimo”. Oltre alla “perla” sul bidet citata in apertura, pare che Chirac sia stato impressionato da un’altra circostanza avvenuta durante un’altra visita in Italia.

Continua…

Il Partito delle Donne!

Vi segnalo un paio di post/articoli (che differenza c’è?…boh) sul “Partito delle donne” di Manuela Gretkowska: nuova prova di hot – campaignquesta volta made in Polonia.

1) Su Spindoc

2) Su Excite

😉