Second Life: caccia ai pedofili.

Vita difficile per i pedofili anche su Second Life. (Per fortuna!)

 

 

fonte Ansa.it

SECOND LIFE CONTRO LA PEDOPORNOGRAFIA MILANO – Un gruppo di proprietari di luoghi su Second Life, la comunità più popolata del web, ha raggiunto ieri sera l’accordo per la firma di un protocollo d’intesa per combattere taluni fenomeni di pedopornografia. E’ la prima iniziativa del genere presa nel più noto mondo virtuale su internet con quasi sette milioni di utenti. Un mondo finora fondamentalmente libero, con pochissime e non sempre efficaci restrizioni. Una risposta tempestiva indirettamente anche a quanto denunciato sulla stampa in questi giorni. Ed è opera di italiani. Il protocollo prevede l’istituzione di un comune servizio di sorveglianza tra i vari proprietari per individuare e bloccare eventuali pedofili. Una volta scoperti, i pedofili saranno banditi da tutte i luoghi firmatari il protocollo. Non solo. I pedofili saranno denunciati alla Linden Lab, la società di San Francisco inventrice e proprietaria di Second Life, e saranno segnalati all’autorità giudiziaria nel mondo reale per gli accertamenti di legge. In un apposito blog chiunque potrà leggere le motivazioni della messa al bando dell’avatar incriminato (l’alter ego nel mondo virtuale). L’accordo, tra l’altro, è frutto dell’iniziativa di sei italiani. Sono i proprietari di alcuni dei luoghi virtuali più frequentati: Bella Siena, Bar Italia, Italian Life, Mantova e Sluub tv. “Abbiamo voluto porre fine agli indugi – ha dichiarato Lupo Hian, così si chiama in Second Life il proprietario di Bella Siena, in realtà un torinese che si occupa di architettura d’interni -, “se avessimo cercato di raggiungere un accordo più vasto avremmo perso troppo tempo. Meglio dunque partire subito e poi raccogliere le adesioni degli altri. Sarà interessante vedere chi firmerà e chi no.” Beppe Rossini, nella vita reale un manager dell’informazione, inventore di Sluub tv, la prima tv italiana di Second Life, dedicata interamente alle notizie di questo straordinario mondo virtuale, ha già annunciato una tavola rotonda per i prossimi giorni tra i proprietari di Second Life, le forze dell’ordine e gli organi di informazione del mondo reale e virtuale. E chissà che tra qualche tempo non si veda sorgere tra piazze, palazzi, banche, grandi magazzini, sexy shop, spiagge dorate anche qualche tribunale virtuale.

Annunci

1 commento

  1. j’adore agata e tony!!!!!!!!


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...